Principali città pugliesi, Italia

 0    15 flashcards    nicolagiarnieri
download mp3 print play test yourself
 
Question italiano
Answer italiano

Bari è il capoluogo della regione Puglia, conosciuto anche per il suo porto e per le splendide vedute sulle spiagge. Questa città può vantare una prestigiosa ed antica Università, una splendida attività ittica (specialmente per i polpi) e la magnifica Basilica Pontificia di San Nicola, una chiesa che detiene un ampio significato religioso per tutta l’Europa e il mondo, e allo stesso tempo porta a un sostanziale pellegrinaggio sia di cristiani cattolici che ortodossi dall’Est Europa.

Questa città, proprio grazie alla sua posizione strategica, ha avuto numerose influenze dalla Grecia e una lunga affinità con la cultura greca. A causa del gran numero di monumenti in sitle Barocco che possiamo trovare in questa città, gli storici considerano Lecce come “La Firenze del Sud”. Tra un ampio numero di chiese, è degna di nota la Cattedrale, costruita nel 1144, ricostruita nel 1230, totalmente restaurata nel 1659 e compresa anche di un campanile con una torre di 70 metri.

Questa città, che si affaccia sul Mar Ionio, detiene la principale base navale italiana, e un importante porto militare e commerciale con ben sviluppate fonderie di ferro e acciaio, raffinerie petrolifere, industrie chimiche, cantieri navali e industrie produttrici di cibo. Questa città possiede una morfologia geografica molto particolare, poichè è divisa in Mar Grande e Mar Piccolo, chiamati così perchè divisi da un promontorio, creando un piccolo golfo che porta a piccole isole artificiali.

Situata sul Mar Adriatico, questa città giocò storicamente un importante ruolo commerciale e culturale grazie alla sua posizione strategica, e questa città tutt’ora può essere ancora considerata come il principale porto per il commercio con la Grecia e il Medio Oriente. Le sue attività includono l’agricoltura, industrie chimiche, e la produzione di elettricità; è famosa per il Castello Svevo, costruito da Federico II, e per il Castello Aragonese, costruito da Ferdinando I di Napoli nel 1491.

Andria è una città senza sbocchi sul mare, ma è cruciale per le attività agricole e terziarie, con produzione di vino, olive e mandorle, ed è rinomata per Castel del Monte, una fortezza del tredicesimo secolo situata su una collina. Altre attrazioni sono la chiesa di Santa Croce del nono secolo, la Cattedrale e la chiesa di San Francsco, entrambe del dodicesimo secolo, la chiesa di Santa Maria di Porta Santa (tredicesimo secolo), e il Santuario di Santa Maria dei Miracoli del sedicesimo secolo.

Essa è situata sulla costa est del Salento, e lo Stretto di Otranto connette il Mar Adriatico con il Mar Ionio e separa l’Italia dall’Albania. Il Faro della Palascìa segna il punto più ad est del territorio italiano, e circa 50 chilometri più a sud giace il promontorio di Santa Maria di Leuca, il punto più a sud pugliese. Punti d’interesse sono il Castello Aragonese (1485-98), la Cattedrale (1088) e le catacombe di Torre Pinta.

Alberobello
start learning
Alberobello è un comune italiano di 10 735 abitanti, davvero di modeste dimensioni ma comunque Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 1996, grazie alle sue tipiche costruzioni, chiamate “trulli”: una piccola abitazione costruita dal calcare locale, con muri di pietra a secco e un caratteristico tetto conico, che ora è una particolare caratteristica di questo territorio.

Polignano a Mare
start learning
È possibile trovare traccia di questo paese marittimo a partire dall’epoca preistorica, e si ritiene che sia stato il sito degli antichi greci di Napoli in Puglia. Oggigiorno l’economia locale è basata principalmente sul turismo, sulll’agricoltura e sulla pesca, e i principali luoghi di interesse sono la cattedrale, inclusi i lavori dello scultore Stefano Putignano e i caratteristici panorami sulle bianche scogliere delle spiagge

Questo piccolo paese è caratteristico per il calcare bianco locale, le influenze e le comunità ebree, e per la presenza di arte Romana, come la Chiesa di Ognissanti e la Cattedrale, dedicata a San Nicola Pellegrino. In aggiunta, nei pressi del porto è possibile trovare il Palazzo Gotico dei Dogi di Venezia, che oggi è un seminario.

Conosciuta anche come “la città vecchia”, per la sua tipica architettura di colore bianco, questa città detiene una ben avviata area industriale ed è rinomata per la produzione di olio d’oliva di alta qualità e vino. L’attrazione principale è la Cattedrale, in stile gotico, e il paese ha una popolazione di circa 32 000 abitanti durante l’inverno, ma può arrivare fino a 100 000 durante l’estate ed attrae turisti da tutti i paesi pugliesi limitrofi.

Questa città è particolarmente famosa per la produzione di grano, infatti il suo nome deriva dal latino e significa “fossa”, che intende le fosse in cui veniva depositato il grano. Foggia ha subito sostanziali danni durante la seconda Guerra Mondiale, e quindi la sua architettura è di gran lunga cambiata, ma oggi giorno è comunque possibile ammirare la Chiesa delle Croci, Palazzo Dogana, la Cattedrale di Santa Maria della Croce e l’Arco di Federico II.

Chiamata “Città delle Olive”, per i numerosi frutteti di olive che circondano la città, possiede un borgo medievale e un area moderna. Le principali attrazioni sono il Castello e le sue mura, la Cattedrale Romana di San Valentino, la Basilicae la Chiesa di San Francesco.

Questa città è situata nella Valle dell’Ofanto ed è stata un luogo di riferimento peri romani e i carteginesi. Barletta è particolarmente famosa per il Colosso di Barletta, una statua di bronzo alta circa 4 metri, raffigurante un Imperatore romano, ed è la piu grande statua a noi pervenuta del tardo Impero Romano. Un altro importante punto di interesse è la Cattedrale di Santa Maria Magiore, del quattordicesimo secolo.

Questa città è conosciuta per il suo specifico tipo di pane, venduto anche in molte altre città italiane. Situata sulla collina dell’altopiano delle Murge, al confine con la Basilicata, la sua popolazione ammonta a 70 595 abitanti, e le sue mura medievali, erette da Federico II, danno a questa città un aspetto molto particolare. Circa trenta mila impronte di dinosauri sono state rinvenute in questo territorio, come anche antiche tombe con frammenti di vasi di terracotta.

Situata tra le valli del Molise e della Campania nel Tavoliere delle Puglie, questo paese è circondato da alberi di uva, con cui è prodotto il vino rosso “Cacc’e mmitte”, una particolare eccellenza di questo territorio. I principali luoghi d’interesse sono il Castello medievale, la Chiesa di San Francesco, la Cattedrale (costruita nel 1300), e soprattutto l’Anfiteatro romano, comprendente una statua di Augusto che misura 131 x 99 metri.

Principali città pugliesi, Italia

La Puglia, nel sud Italia, è il tacco dello stivale d’Italia, a causa della sua posizione e della sua forma. È divisa in sei province: Bari (che è il capoluogo di regione), Brindisi, Foggia, Lecce, Taranto e la provincia di Barletta-Andria-Trani. Questa regione confina con la Campania, il Molise e la Basilicata; l’area attorno a Lecce (a sud) è chiamata Salento, e l’area attorno a Foggia (a nord) è chiamata Gargano. # holidays # map, # weather, # beaches, # restaurant, # wine, # hotels, # agriturismo, # airbnb

You must sign in to write a comment